Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Recensione: Fanny e Alexander

Leggi i commenti 2 COMMENTI Vota il film 17 VOTI Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Fanny e Alexander
titolo originale Fanny och Alexander
nazione Svezia / Francia / Germania
anno 1982
regia Ingmar Bergman
genere Drammatico
durata 188 min.
cast P. Allwin (Fanny) • B. Guve (Alexander) • B. Ahlsted (Carl) • E. Josephson (Isak) • A. Edwall (Oscar) • E. Froling (Emilie)
sceneggiatura I. Bergman
musiche D. BellF. HelmersonM. Jacobs
fotografia S. Nykvist
montaggio S. Ingemarsson
media voti redazione
Fanny e Alexander Trama del film
La tormentata saga della famiglia Ekdhal di Uppsala agli inizi del secolo, vista con gli occhi dell'adolescente Alexander e della sorellina Fanny. Fortemente autobiografico, è il film-testamento di Bergman e un omaggio al teatro e al cinema: due mondi nei quali "tutto può accadere, tutto è possibile e verosimile".

Recensione “Fanny e Alexander”

a cura di Andrea Olivieri  (voto: 10)
“Fanny e Alexander” è prima di tutto una storia. Narrata con impareggiabile maestria registica, interpretata dalla gran parte di quegli straordinari attori che hanno accompagnato la carriera di Bergman, fotografata da Sven Nikvist, è la storia di un ragazzo che, erede di una tradizione teatrale, impara ad evadere ed interpretare il mondo attraverso l'immaginazione e la magia. Che rifiuta il rito della morte e i precetti religiosi, fino a constatare l'assenza di Dio.
Innanzitutto, Alexander non si situa al centro del film. E solo il punto di vista sui due grandi poli di attrazione dell'opera, il malefico vescovo Vergerus e l'ebreo Isaak Jacobi.
Il suo “apprendistato” esistenziale, per sfuggire al Male e per imparare ad usare il Bene avviene su quella immaginazione, su quel sogno e su quella magia che egli, figlio del teatro, impara fin da piccolo.
Non solo: ma l' “aneddoto” bergmaniano arriva a rovesciare i dati tradizionali. Contro l'apparente giustezza delle parole di Vergerus anche la menzogna di Alexander, accompagnata da quel personaggio apparentemente sfuocato ma estremamente significativo che è la sorellina Fanny, diventa una strada che conduce alla verità.
Perché in un mondo dove Dio è morto, anche l'invenzione del ragazzo appartiene a quel mondo dell'irrazionale e dell'illusione che per Bergman è la sola speranza di salvezza.
Il potere del sogno è immenso; fede nel sogno e nella magia riesce a capovolgere la realtà delle immagini.
Quando tutto sembra ormai perso l'illusione trionfa.
Questa trasformazione del sogno sulla realtà, avviene tramite quel mezzo che viene indicato come il più attendibile “traduttore” della realtà: quello fotografico e cinematografico.
La magia di Alexander è il cinema: negando le apparenze egli crea una verità propria.
Così, questa lunga e meravigliosa storia di fantasmi che ricompaiono, di porte, di prigioni che si spalancano, di fiamme purificatrici inviate a distanza, è in realtà la storia di quel meraviglioso universo cinematografico del quale, per tutta una vita, si è nutrito uno dei più grandi cineasti del nostro secolo.
Così, “Fanny e Alexander” è una confessione, condotta con maestria figurativa impareggiabile, di un artista alle soglie della vecchiaia che si volge a meditare sul cammino percorso.
Commovente e tremendamente lucido. Eterno.
Commenti del pubblico
Nickname:
Password:
 
REGISTRATI «
PSWD DIMENTICATA «







Ultimi commenti e voti
Utente di Base (13 Commenti, 58% gradimento) Palopa Lunedì 26 Dicembre 2016 ore 18:54
voto al film:   8

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) Marcolino93 Mercoledì 14 Dicembre 2016 ore 13:26
voto al film:   8,5

Medaglia d'Argento (106 Commenti, 59% gradimento) cartillo Medaglia d'Argento Giovedì 25 Febbraio 2016 ore 11:15
voto al film:   8

Utente di Base (6 Commenti, 100% gradimento) andre92 Mercoledì 26 Novembre 2014 ore 15:57
voto al film:   9

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) CitizenKane Domenica 9 Novembre 2014 ore 22:33
voto al film:   9

Utente di Base (0 Commenti, 0% gradimento) charlie91 Mercoledì 5 Novembre 2014 ore 15:17
voto al film:   8

Utente di Base (1 Commento, 0% gradimento) marcus14 Mercoledì 23 Aprile 2014 ore 19:56
voto al film:   9

Utente di Base (12 Commenti, 10% gradimento) marcopecs Sabato 2 Novembre 2013 ore 14:33
voto al film:   9

Medaglia d'Argento (166 Commenti, 65% gradimento) Clavius Medaglia d'Argento Venerdì 13 Gennaio 2012 ore 01:11
3 1
voto al film:   9,5

Il testamento artistico di uno dei più grandi geni del '900. Magistrale dal prologo fino all'epilogo. E' un fiume inarrestabile di sensazioni che lambisce tutto lo spettro dell'animo umano. Bergman regala a tutti un lungo ed appassionato inno alla vita sottoforma di affresco familiare, un inno che contempla dolore, gioia, dubbio, amore, magia, sesso, illusione, morte, arte passando con disinvoltura dal registro comico a quello drammatico, dal dramma sentimentale alla ricostruzione storica, dal fiabesco fino a sfiorare l'horror. Non manca niente. E' l'opera di un gigante.
Ti è piaciuto il commento?  
Utente di Base (43 Commenti, 63% gradimento) Monta17 Giovedì 29 Settembre 2011 ore 02:00
voto al film:   9

News sul film “Fanny e Alexander”
Fanny e Alexander Monografia Bergman 1958-1969 all'Alphaville Cineclub Monografia Bergman 1958-1969 all'Alphaville Cineclub  (10 Gennaio 2014)
Fanny e Alexander Film natalizi per tutta la settimana all'Alphaville Cineclub Film natalizi per tutta la settimana all'Alphaville Cineclub  (23 Dicembre 2013)
Fanny e Alexander Le Giornate della Mostra nelle sale d'essai venete Le Giornate della Mostra nelle sale d'essai venete  ( 8 Novembre 2012)
Ultime Schede
Dopo la prova
Fanny e Alexander
Un mondo di marionette
Sussurri e grida
Il rito
Persona
Il silenzio
Luci d'inverno
Come in uno specchio
La fontana della vergine
Il volto
Il posto delle fragole
Il Settimo Sigillo
Monica e il desiderio
Un'estate d'amore
Verso la gioia
Ingmar Bergman
E' morto a 89 anni il grande regista svedese
Ingmar Bergman
Leggi l'intervista a Ingmar Bergman per “I suoi film
COMPRA
IL DVD
Compra il Dvd Fanny e Alexander
Ingmar Bergman (eBook)  di A. Costa
Ingmar Bergman  di J. Mandelbaum
Ingmar Bergman. Fanny e Alexander  di L. Albano
Il libro che affiora. Suggestioni dal cinema di Ingmar Bergman  di A. Corsani
Ingmar Bergman. Il posto delle fragole  di A. Scandola
Ingmar Bergman. Il settimo sigillo  di F. Marini
Il quinto atto  di I. Bergman
Conversazione con Ingmar Bergman  di O. Assayas
Con le migliori intenzioni  di I. Bergman
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©