Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Utente: Bardamu1991

Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Nickname
Bardamu1991
Medaglia d'argento
Età
26
Sesso
Città
La Garenne-Rancy
Nome
Ugo Stille




Scopri tutti i voti di Bardamu1991
Tutti i Commenti e i Voti di Bardamu1991
pag.  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10   PIÙ VECCHI
Film: The Beach Oggi ore 01:51
voto al film:   6,5

Film: Fino all'ultimo respiro 17 Luglio ore 16:58
voto al film:   6,5

Film: Closer 17 Luglio ore 16:58
voto al film:   7

Film: Amici miei 4 Luglio ore 09:37
voto al film:   7

Film: Blow-Up 2 Luglio ore 09:24
voto al film:   6,5

Film: Caos Calmo 1 Luglio ore 07:23
voto al film:   7

Film: Bella di giorno 29 Giugno ore 19:51
voto al film:   7

Film: La corazzata Potëmkin 27 Giugno ore 13:26
voto al film:   7

Film: Gold - La grande truffa 27 Giugno ore 13:25
voto al film:   6

Film: Civiltà perduta 19 Giugno ore 00:12
voto al film:   6,5

Convince poco, ma senza annoiare, il colossale The Lost City of Z, di James Gray. È la lunga epopea di un militare irlandese, che diventa esploratore e più volte si dirige nel profondo della giungla amazzonica al confine tra Brasile e Bolivia, inizialmente per mappare il territorio, in seguito per fare luce su un’antichissima civiltà perduta sviluppatasi in quelle terre remote; una civiltà chiamata astrattamente Z, perché “è l’ultimo tassello mancante dell’umanità”. Il film di Gray, che scorre nell’arco di un ventennio e in cui c’è spazio anche per il primo conflitto mondiale, si degusta come un pomposo romanzo ottocentesco, infinito, ma manca della potenza visiva e narrativa di un’altra pellicola recente che, ugualmente, racconta di viaggi esplorativi nella foresta amazzonica: El abrazo de la serpiente di Ciro Guerra, un bianco e nero che si scompone in più piani temporali, è semplicemente grande e inarrivabile cinema.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Into the Inferno 13 Giugno ore 19:35
voto al film:   7

Film: La danseuse 13 Giugno ore 01:55
voto al film:   6,5

Film: Song to song 26 Aprile ore 15:11
voto al film:   5

Tra i film più attesi dell'anno.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Personal Shopper 15 Aprile ore 19:22
voto al film:   5

Inaspettatamente brutto.
Mezz'ora di camera puntata su un telefonino, storia senza né capo né coda. Lento, inconcludente. Insomma, un thriller malriuscito. E poi la Stewart è davvero intollerabile...
Ti è piaciuto il commento?  
Film: La tartaruga rossa 29 Marzo ore 23:08
voto al film:   7

Film: La rabbia giovane 26 Marzo ore 23:30
voto al film:   7

Film: La legge della notte 26 Marzo ore 23:29
voto al film:   6

Film: Il padre d'Italia 12 Marzo ore 10:01
voto al film:   7

*errata corrige*: non un'opera prima, quella di Mollo, ma un secondo lungometraggio (dopo "Sud è niente", 2013).
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Il padre d'Italia 12 Marzo ore 01:04
voto al film:   7

Primi piani dolaniani, regia ben calibrata e buona la sceneggiatura, che non si chiude nel modo più semplice: l'opera prima di Mollo si smarca da tanti prodotti incolori nostrani e, grazie all'amalgama Ragonese-Marinelli (quest'ultimo sempre bravo, in un ruolo che ricorda quello del suo personaggio in 'Tutti i santi giorni'), propone una pellicola fresca e vibrante.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Vi presento Toni Erdmann 9 Marzo ore 10:29
voto al film:   7

Film: Le cose che verrano - L'ave... 5 Marzo ore 02:36
1
voto al film:   7

Nella cullante melodia dei Fleetwoods, alla fine, sta tutta l'essenzialità di una pellicola che narra semplicemente la vita, nelle sue evoluzioni quotidiane. E sa farlo bene.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: American Honey 1 Marzo ore 02:00
voto al film:   7

Arnold si concentra sugli insetti: così piccoli, indifesi e apparentemente senza scopo, come la protagonista. Un road movie d'impatto, girato in un inusuale 4:3, con notevoli movimenti di camera e notevole colonna sonora (brividi sui Raveonettes). Uno spaccato sull'America. Un'espressione continua di malinconia latente. Il finale troppo frettoloso.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: T2 Trainspotting 1 Marzo ore 01:54
voto al film:   6,5

C'erano, in sala, sessantenni che nel '96 avevano quarant'anni, cinquantenni che ne avevano trenta, quarantenni che ne avevano venti, trentenni che, allora, erano ragazzi, o poco più. C'ero io che l'ho visto a diciotto (ma percepisco trascorsi, comunque, quattro lustri). C'erano i medesimi doppiatori di sempre, anche loro, medesime le voci. C'era il tempo che non c'è più. Non c'era chi non c'è più davvero.
Un sequel che non impallidisce rispetto al primo volume, ma che rimane un bagno di solo intrattenimento per due ore (Danny Boyle il solito virtuoso), scadendo un po' nella retorica nel monologo "aggiornato" di Renton.
Ti è piaciuto il commento?  
Film: Hiroshima, mon amour 22 Febbraio ore 23:49
voto al film:   7,5

Film: Manchester by the Sea 18 Febbraio ore 00:54
voto al film:   7,5

pag.  1  2  3  4  5  6  7  8  9  10   PIÙ VECCHI
 » FILM AL CINEMA
 » TOP 50
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©