Homepage Recensioni dei film News sul Cinema Speciali sul Cinema Interviste Film in TV Programmazione dei Cinema (Roma) Trailer dei film Coming soon Libri di Cinema Storia del Cinema Est Film Festival

Roma 2010 - 06/11: vince la commedia nera in bianco e nero

Invia questa pagina via e-mail a chi vuoi tu Stampa questa pagina
Meritata vittoria per “Kill Me Please”, che si aggiudica il Marc’Aurelio per il miglior film superando lo scetticismo di chi, ritenendolo un ottimo film, lo immaginava penalizzato dalla comicità irriverente e a tratti fine a se stessa e dalla poca commerciabilità dell’opera. Il bianco e nero e l’argomento forte (l’eutanasia) potrebbero penalizzarlo qualora uscisse in sala, ma visti i precedenti legati a questa manifestazione non ci sarebbe da stupirsi se la pellicola non incontrasse i favori dei distributori italiani, senza quindi nemmeno arrivare al vaglio del pubblico. Sarebbe un peccato, perché il film merita, davvero.
Come previsto Susanne Bier abbaglia il pubblico e parte della critica con un film onesto e crudo, ma che crolla sul piano della sceneggiatura e del ritmo nella seconda parte, aggrappandosi ad una psicologia spicciola che, lo dicevamo anche ieri in sede di pronostico (a proposito, tutti azzeccati), va per la maggiore. Le riserve nei confronti di “Hævnen” sono sia di tipo ideologico che tecnico, con un montaggio non all’altezza e personaggi che alla lunga non reggono le ottime premesse e l’atmosfera creata. Tutte cose a cui il grande pubblico non bada, e che – se la Teodora si sbrigherà a far uscire il film in sala – ne decreterà un discreto successo.
Fa piacere il Premio Speciale a “Poll”, da una parte un modo da parte della giuria di testimoniare la propria competenza, dall’altra l’escamotage per mettere sullo stesso piano – e quindi non scegliere – i due registi più attesi del festival, quelli considerati qualitativamente migliori: Susanne Bier e Chris Kraus. Il pubblico sarà sovrano, ma “Poll” è decisamente migliore, tecnicamente un film perfetto, con ottime sceneggiature che aiutano una regia spettacolare; l’argomento, l’epoca e di conseguenza il fatto che sia un film in costume, e in ultimo grado l’essere sostanzialmente un melodramma che sarebbe piaciuto 40 anni fa, lo hanno frenato e, se qualcuno ne comprerà i diritti italiani, lo penalizzeranno in sala.
Passiamo sopra alla Targa Speciale del Presidente della Repubblica che, dovendo andare al film che meglio mettesse in rilievo i valori umani e sociali, era un premio con un solo contendente: “Dog Sweat”, film non all’altezza della tradizione cinematografica iraniana ma con molte attenuanti, non ultima quella di voler innovare e quindi occidentalizzare, ma prima su tutte l’ostracismo del regime che lo rende un film clandestino e rischia di rendere un esule il suo autore.
Mai più banale il premio alla recitazione maschile: Toni Servillo poteva vincer anche senza partecipare, tale è l’ascendente che ha su pubblico e addetti ai lavori; una scelta più coraggiosa sarebbe stata apprezzata (come infatti ha fatto il L.A.R.A. che il suo premio collaterale al miglior interprete italiano l’ha assegnato a un compagno di set di Servillo, Francesco Di Leva), ma se Servillo vince prima ancora di partecipare è perché si è costruito questo ‘vantaggio’ a suon di interpretazioni magistrali. L’unica piccola sorpresa viene dal premio collettivo al cast femminile de “Las buenas hierbas”, ma non è certo un invenzione di questa giuria; tra i film meritevoli di un premio c’erano proprio il messicano e “Oranges and Sunshine”, e la scelta tra Emily Watson e le attrici di María Novaro è ricaduta su queste ultime (speriamo non sia stato perché la Watson non poteva venire a ritirare il premio, ma propendiamo per una scelta più corale e gioiosa). De favoriti della vigilia l’esordio del figlio di Ken Loach è dunque l’unico a restare a mani vuote: non sarà così per molto, vista l’ottima capacità e l’impegno mostrati dal cineasta in erba, che si candida nei prossimi anni a diventare l’erede artistico del grandissimo padre, pur senza ricalcarne pedissequamente le orme.

Leggi in dettaglio tutti i premi assegnati ->

Alessia Paris
Festival di Roma 2010
 » DIRETTA
06/11: vince la commedia nera in bianco e nero | Festival di Roma 2010 06/11: vince la commedia nera in bianco e nero | Festival di Roma 2010 06/11: vince la commedia nera in bianco e nero | Festival di Roma 2010
05/11: il toto-vincitori | Festival di Roma 2010 05/11: il toto-vincitori | Festival di Roma 2010 05/11: il toto-vincitori | Festival di Roma 2010
04/11: ultimi fuochi, domani le premiazioni | Festival di Roma 2010 04/11: ultimi fuochi, domani le premiazioni | Festival di Roma 2010 04/11: ultimi fuochi, domani le premiazioni | Festival di Roma 2010
03/11: si chiude il concorso | Festival di Roma 2010 03/11: si chiude il concorso | Festival di Roma 2010 03/11: si chiude il concorso | Festival di Roma 2010
02/11: la fama mediatica, da Carlos a Facebook | Festival di Roma 2010 02/11: la fama mediatica, da Carlos a Facebook | Festival di Roma 2010 02/11: la fama mediatica, da Carlos a Facebook | Festival di Roma 2010
01/11: il Boss, l'unica grande star | Festival di Roma 2010 01/11: il Boss, l'unica grande star | Festival di Roma 2010 01/11: il Boss, l'unica grande star | Festival di Roma 2010
31/10: aumentano qualità e decibel | Festival di Roma 2010 31/10: aumentano qualità e decibel | Festival di Roma 2010 31/10: aumentano qualità e decibel | Festival di Roma 2010
30/10: la speranza è nei figli | Festival di Roma 2010 30/10: la speranza è nei figli | Festival di Roma 2010 30/10: la speranza è nei figli | Festival di Roma 2010
29/10: Eva, la prima donna | Festival di Roma 2010 29/10: Eva, la prima donna | Festival di Roma 2010 29/10: Eva, la prima donna | Festival di Roma 2010
28/10: il bis di Maria Sole | Festival di Roma 2010 28/10: il bis di Maria Sole | Festival di Roma 2010 28/10: il bis di Maria Sole | Festival di Roma 2010
 » INTERVISTE
 » News
 » FILM E SEZIONI
»  Concorso
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
»  Fuori Concorso
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
»  L'altro cinema | Extra
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
»  Alice nella città
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
»  Eventi Speciali
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
 | Festival di Roma 2010
Festival di Roma 2009
Festival di Roma 2009 Festival di Roma 2009
Festival Internazionale del Film, dal 15 al 23 ottobre
Festival di Roma 2008
Festival di Roma 2008 Festival di Roma 2008
Festival Internazionale del Film, dal 22 al 31 ottobre
Festival di Roma 2007
Festival di Roma 2007 Festival di Roma 2007
Festa di Roma, dal 18 al 27 ottobre 2007
Festival di Roma 2006
Festival di Roma 2006 Festival di Roma 2006
Dal 13 al 21 Ottobre 2006 la prima edizione
Flash non disponibile
Copyright 2017 ©